«

»

Stampa Articolo

STEFANO SALVIATI:”IL MIO FUTURO E’ LEGATO AL NAPOLI”

salviati

 

Ciao Stefano, la DHS Napoli fuori dai playoff. Si poteva o doveva fare di più? Cosa è mancato?

Si può sempre fare di più. E’ giusto ammettere che sono stati commessi degli errori in sede di mercato, a seguito sei quali ci siamo trovati in difficoltà. Abbiamo provato a porvi rimedio, con degli acquisti mirati. E’ vero, la salvezza è arrivata solo attraverso i playout, ma la DHS Napoli ha raccolto meno di quanto avrebbe meritato.

È ufficiale il "divorzio" con qualche big storico, cosa bolle in pentola?

Vogliamo costruire la squadra sulla base delle risorse che abbiamo a disposizione. Senza fare il passo più lungo della gamba. Chi gioca nel Napoli sa che la società mantiene i suoi impegni economici dall’inizio alla fine del campionato. E’ questa la nostra forza e non la snatureremo. Ci sarà un forte ricambio, pochi giocatori costituiranno lo zoccolo duro della squadra che sarà integrata con acquisti mirati e una politica dei giovani che da sempre ci contraddistingue e della quale stiamo raccogliendo in frutti.

Il punto di forza della società è un settore giovanile di livello assoluto. Cosa significa in questo periodo storico-economico puntare sui giovani?

I giovani devono essere una risorsa e non un fattore imposto dal regolamento. Io ci ho sempre creduto, investendo su di loro anche quando il futsal andava in un’altra direzione. Oggi investire sui giovani sembra l’unica strada per ridare un futuro alla nostra disciplina, ma per farlo ci vogliono impegno, perseveranza e soprattutto un progetto serio. A Napoli, per fortuna e per competenza, andiamo in questa direzione. Io e Federico De Candia, che con me condivide con me la responsabilità del settore giovanile, abbiamo il supporto della società e mettiamo in campo risorse e passione. La strada è lunga, ma quando i risultati arrivano la soddisfazione è doppia.

Puoi darci qualche anticipazione su come cambierà il futsal nazionale e regionale nella prossima stagione?

Non sono un mago, purtroppo…Però ho delle sensazioni positive. Credo e spero che la serie A possa tornare ad essere un campionato competitivo e con un numero maggiore di squadre. Mi auguro che possa verificarsi la stessa situazione per A2 e B, con progetti seri, non per forza con grandi risorse. Risorse che, ahimè, scarseggiano in Campania, dove il movimento del futsal continua a far registrare grandi numeri ma ha difficoltà enormi nel far il grande passo verso i campionati nazionali. Il problema è innanzitutto di natura economica, ma l’aspetto organizzativo non è secondario.  

Il futuro di Stefano Salviati?

A Napoli. Solo a Napoli. Ho una società che nutre stima verso di me e gratifica il mio lavoro. Ho un settore giovanile da accompagnare nel suo percorso di crescita e tanti ragazzi verso i quali sento la responsabilità di farli crescere come uomini, prima, e atleti, poi.

Colgo l'occasione per ringraziarti per l'intervista e farti i complimenti per il tuo sito al servizio delle società e dei giocatori.

 

    Permalink link a questo articolo: http://www.paganosport.it/stefano-salviatiil-mio-futuro-e-legato-al-napoli/