«

»

Stampa Articolo

MR. CAPURSO: “IL KAOS MERITA TRAGUARDI IMPORTANTI”

Capurso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mister Capurso la classifica finale parla di un Kaos Futsal al terzo posto, ti aspettavi di fare più strada ai playoff?

La stagione è stata davvero positiva, il Kaos è stata la squadra che ha totalizzato più punti nel girone di ritorno con l’imbattibilità mantenuta in trasferta e con una condizione fisica-psicologica sempre in crescendo. Proprio questi dati mi danno la convinzione che nei playoff si poteva fare più strada, siamo usciti contro la Lazio ma abbiamo giocato e prodotto tantissime occasioni da rete. Credo onestamente che il Kaos poteva  passare il turo e prolungare l’avventura playoff scudetto.

Ci saranno alcuni stravolgimenti significativi della squadra?

Con tanto dispiacere comunico che il prossimo anno non saranno con noi tre giocatori di enorme spessore umano e tecnico. Pereira e Jeffe salutano questo progetto, ragazzi a cui sono particolarmente legato e che tanto hanno dato alla maglia del Kaos, nello sport i cicli terminano si sa. Bonaventura farà ritorno ad Asti. La società ha voglia di cambiare qualcosina rimanendo legata alla filosofia di dare spazio ai ragazzi giovani supportati da ragazzi più esperti.

Come prevedi la prossima serie A?

Quest’anno la serie A è stata a 10 squadre, il livello si è alzato ma il campionato è stato limitato dalle 18 partite, davvero poche. Credo sia più giusto aprire a una serie A a 12 squadre o magari 14, in modo da creare tre fasce e rendere il campionato più interessante e equilibrato. Ognuno gioca per il suo obiettivo e poterebbe maggiore entusiasmo nei palazzetti che è fondamentale per tutto il movimento del calcio a 5.

Qual è  il ricordo più emozionante legato agli anni del Bisceglie?

Si sa, sono particolarmente legato a Bisceglie. Allenare li è stato un susseguirsi di emozioni, gioie uniche che resteranno impresse nella mia mente. Ricordo con gioia l’esordio in serie A, il palazzetto era pieno, circa 3500 persone, uno spettacolo unico. E’ stata emozionante anche la vittoria della serie B e la promozione in A2, fu una festa per la città e per la società. Ora però sono felice al Kaos, una delle migliori società in Italia che condivide il Futsal a 360° come piace a me, dove c’è programmazione sui giovani e non ci sono particolari pressioni. E’ una delle poche  società in Italia in cui si può lavorare in questa direzione.

Dove può arrivare il Koas Futsal? Prossimi obiettivi?

Sicuramente vogliamo ricollocarci in prima fascia. Vogliamo costruire una squadra che sia un buon mix di giovani da valorizzare più ragazzi esperti e su questa linea siamo giunti alle riconferme di Kaka, Pedotti, Coco e Tuli. C’è voglia di migliorare il percorso di questa stagione, la società merita traguardi sempre più importanti.

 

    Permalink link a questo articolo: http://www.paganosport.it/mr-capurso-il-kaos-merita-traguardi-importanti/