«

»

Stampa Articolo

MISTER TEDONE: “CI DIVERTIREMO FACENDO DIVERTIRE”

10514764_752026601506274_2750872427586282387_n

 

Mister Rocco sei il nuovo allenatore del S.Rocco Ruvo. Presentaci la società ed il loro interessante progetto.

La A.S.D. San Rocco Ruvo è ormai una realtà affermata nel mondo del futsal pugliese e non solo. Quest’anno c’è stato un passaggio di consegne e la società è stata acquisita dal patron Giuseppe De Venuto con l’aiuto del figlio, nonché Direttore Generale, Nicola De Venuto mettendo su una società ambiziosa e di lunghe vedute. Col nuovo organico hanno voluto integrare dirigenti del “vecchio” San Rocco Ruvo, persone d’esperienza e qualità che possono dare una grande mano per affrontare al meglio la stagione che ci apprestiamo a vivere. Ringrazio sentitamente il presidente per avermi ritenuto all’altezza del compito. Non nego che diverse società mi hanno cercato per questa stagione sportiva ma Ruvo chiamava: la possibilità di rappresentare la mia città ed i suoi colori era troppo forte, ed eccomi qui prontissimo e carico per questa nuova stagione. Nella mia scelta molto ha influito anche il progetto societario, un progetto a medio-lungo termine che mette al centro i giocatori ruvesi ed i giovani talenti dell’Under 21.

 La società ti ha messo a disposizione una buona rosa con gli innesti di Pedrinho, Sachet e Ariati su tutti. Soddisfatto della campagna acquisti?

Beh costruire un roster avendo già una buona base di ragazzi che ho avuto il piacere di allenare nelle passate stagioni di sicuro agevola tutto. Penso a Dell’Olio, Mazzone, Mastrorilli, Forini e Ayoub Erragh. Se poi ci aggiungiamo innesti di lusso come Pedrinho, Sachet e Ariati non resta che dire che lo spettacolo è servito. Questo è stato possibile grazie alla disponibilità della società nel darmi carta bianca nella scelta e valutazione dei giocatori, vestendo al meglio il ruolo di Manager all’inglese. Chi meglio di un allenatore può dare un “valore” tecnico ed economico al giocatore? Ma il merito va anche al mio presidente che ha voluto fortemente tutti i giocatori da me proposti facendo in alcuni casi anche grandi sforzi economici affinchè questi giocatori, innesti di valore, giungessero a Ruvo aggiungendosi ad una base di italiani di ottimo valore. Tengo a precisare però che la nostra forza voglio sia il gruppo, uno spogliatoio unito e disposto a lottare per obiettivi comuni. Pedrinho, Sachet ed Ariati impreziosiscono il tutto.

Quali sono le tue impressioni sul girone F di serie B? Chi vedi tra le favorite per la lotta al titolo di campione?

Premesso che i campionati non si vincono in estate, penso che il nostro girone sia molto equilibrato. Con nessuna squadra potremo permetterci cali d’attenzione per poter ben figurare in questa stagione sportiva. Un peso non indifferente sull’economia della squadra lo avranno le lunghe e tante trasferte ma data l’esperienza dello scorso anno con la Virtus Rutigliano sappiamo come affrontare al meglio anche questo “ostacolo”. Nel dettaglio penso che il Sammichele del mio amico Guarino, tecnico preparato e dalle grandi qualità umane, si sia mosso molto bene sul mercato acquisendo giocatori molto interessanti e di indiscusso valore. Vedo bene anche il Cisternino, vincitore indiscusso della C1, allenato da Castellana, ottimo e giovane tecnico pugliese. Non dimentico l’Ares Mola, di mister Di Bari, formazione che già l’anno scorso ha messo in mostra il proprio valore. Novità per il girone F sarà anche il Matera, che con la riconferma di dell’Onder e l’acquisto di altri giocatori di spessore sicuramente avrà tutte le carte in regola per fare un buon campionato. Gira voce che anche le siciliane si stiano attrezzando al meglio per questo campionato, vedasi il Sant’Isidoro di mister Tripoli, piacevole sorpresa della passata stagione sportiva, e che sono certo non deluderà le aspettative anche quest’anno. Sulle calabresi non ho grandi informazioni. Pare che il Cataforio sia composto da italiani di ottima qualità, ma non so molto di più. Insomma un girone davvero tanto equilibrato.

 Obiettivi del San Rocco Ruvo? Obiettivi personali di Mister Rocco Tedone?

Penso non ci sia vittoria se non c’è divertimento. Con questo spirito affronteremo ogni match: i miei giocatori dovranno divertirsi in campo per dare la possibilità agli spettatori, in particolare bambini e donne, e spero ce ne siano tanti a seguirci, di divertirsi a 360°. Per quel che mi riguarda, dopo un anno difficile passato a Rutigliano in cui ho dovuto lasciare per motivi personali, questa penso sia l’occasione migliore per rimettermi in gioco e dimostrare quale sia il mio valore in un campionato nazionale come quello di B, vincendo partita dopo partita offrendo possibilmente un gioco spumeggiante e divertente. Ci divertiremo e vi faremo divertire.

Vorrei ringraziare affettuosamente Gaetano Pagano, persona competente e di grande valore umano, per quanto fatto nelle trattative portate con successo a termine. Penso che gente come Gaetano faccia bene al movimento del futsal italiano. Un sentito grazie anche per questa intervista.

 

    Permalink link a questo articolo: http://www.paganosport.it/mister-tedone-ci-divertiremo-facendo-divertire/