«

»

Stampa Articolo

CLAUDIO DE MORAES: “TRIPLETE MERITO DI TUTTI!”

claudio de moraes

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ciao Claudio nel tuo primo anno alla guida del Lecco C5 hai conquistato un fantastico triplete. Dopo la vittoria del Campionato di C1 e la Coppa Lombardia arriva un altro trofeo: la Coppa Italia di categoria. Chi vuoi ringraziare?

Prima di tutto vorrei ringraziare la Paganosport che mi ha aperto la porta del  Lecco C5 e poi un grazie alla società e principalmente a Marcello Maruccia che ha concretizzato il mio arrivo a Lecco ed è sempre stato  vicino alla squadra. Non meno importante è stato l’apporto di tutto lo staff tecnico, Giovanni Marino, Antonio di Filippo, Romeo, Franceschini, Elia Spineti, senza di loro non si arriva a fare il percorso che abbiamo fatto.  Per finire ringrazio i miei giocatori, sono stati fantastici! Non ho più parole per dire quanto sono contento di loro.

 

 

 

Con la vittoria della Coppa di categoria stabilite un piccolo record: siete la prima squadra Lombarda a conquistare il trofeo. Quando hai capito di potercela fare?

Si mi hanno comunicato che siamo la prima squadra Lombarda a vincere la Coppa Italia Nazionale di categoria e questo mi rende ancora più orgoglioso di aver fatto qualcosa che rimarrà nella storia del Lecco e della Lombardia.  Abbiamo affrontato la Coppa Italia in maniera serena per far fare un’esperienza importante ai ragazzi però più il torneo entrava nel vivo e più vedevo la squadra matura e preparata. Nel ritorno contro il Todi ho capito che la squadra, nonostante la giovane età, non si sarebbe mai tirata indietro e questo spirito e questa coesione hanno fatto la differenza.  

 

 

 

Quale competizione è stata più difficile? C'è un successo a cui tieni particolarmente?

Sinceramente penso che in questa stagione non abbiamo avuto nessuna competizione facile, tutte le gare e per diversi motivi avevano delle difficoltà e delle insidie. Penso alla prima partita di campionato quando dopo la sconfitta tanti dubbi erano nella mia testa… quando abbiamo perso Antonietti a Dicembre… quando abbiamo dovuto giocare 5 partite in 7 giorni tra Coppa C1, Coppa Under, Campionato Under e Campionato C1 con la stessa squadra… Penso ai tanti momenti difficili nella stagione che però ci hanno fatto crescere, maturare e lavorare per superare le difficoltà.

 

 

 

Puoi svelarci qualche segreto della tua macchina perfetta?

Non ho segreti, penso che l’applicazione e la serietà siano indispensabili nello sport. Credere nel lavoro e nelle persone che alleni, fare in modo che ogni giocatore della squadra sia importante indipendente dei minuti che fa e del ruolo che occupa… Questi sono i miei principi.

 

 

 

Uno sguardo al futuro, prossimi obiettivi?

Penso sempre a migliorarmi e a cercare di inculcare i miei concetti e la mia esperienza a chi è al mio fianco. Passo dopo passo vorrei tornare nei campionati importanti di serie A2 e A, non più come giocatore ma come Allenatore. Sono consapevole che il camino è lungo e non sarà facile ma lavoro e studio per essere preparato nel caso si presenti questa opportunità.

 

    Permalink link a questo articolo: http://www.paganosport.it/claudio-de-moraes-triplete-merito-di-tutti/